Massimo Bubola

Cantanti .it

Massimo Bubola

Massimo Bubola (Terrazzo (VR), 15 marzo 1954) è un cantautore italiano.

Ha collaborato con i più grandi musicisti italiani sia in fase di scrittura dei testi e delle musiche, sia come arrangiatore; la collaborazione sicuramente più significativa è quella che lo ha visto a fianco di Fabrizio De André nella realizzazione di alcune delle pagine più belle della musica italiana.

Biografia
Massimo Bubola venne scoperto da un altro cantautore veneto molto noto negli anni '60, Pino Donaggio, che lo chiamò nel 1976 a suonare l'armonica a bocca in un suo disco, "Certe volte...", ed incise la prima canzone con un testo scritto da Bubola: "Naturale".

Qualche mese dopo, per la stessa casa discografica di Donaggio, la Produttori Associati, Bubola pubblicò il suo primo album, Nastro Giallo, con cui si fece conoscere e apprezzare da De André, che gli propose di scrivere assieme alcuni brani poi inclusi in Rimini (1978).

Nell'anno successivo all'uscita di Rimini, Bubola realizzò il suo secondo album da solista: Marabel. La collaborazione con De André continuò nel 1980 con "Una storia sbagliata", singolo scritto come sigla di un documentario-inchiesta sulla morte di Pier Paolo Pasolini e nell'1981 con la realizzazione dei brani per l'album L'indiano.

Nel 1981 uscì ancheTre rose che vedeva lo scambio dei ruoli: in questo album di Bubola era De André l'ospite d'onore con tutta la famiglia (il figlio e la compagna ai cori). A loro si aggiunse anche Mauro Pagani al flauto.

Nonostante le lunghe collaborazioni con altri musicisti, Bubola continuò a scrivere brani per i propri album: nel 1982 uscì Massimo Bubola, nel 1989 Vita, morte e miracoli e nel 1994 Doppio lungo addio.

Nel 1995 fu la volta di una raccolta, Amore & Guerra: un'antologia di brani (fra cui quelli intepretati da altri artisti, a cui lui aveva contribuito).

La prolifica produzione da solista di Bubola lo portò a comporre negli anni Mon Trésor (1997) e Diavoli & Farfalle (1999). Nel 2001 venne ristampato Massimo Bubola e il primo doppio album live Il cavaliere elettrico – vol. I & II. Il terzo volume del live uscì l'anno successivo.

All'inizio del 2004 è uscito il decimo album in studio di Bubola Segreti trasparenti, dedicato in parte allo stesso De André, ed alla fine dello stesso anno, il quarto volume del suo Cavaliere elettrico, raccolta di esibizioni in pubblico dell'artista.

Nell'autunno 2005 Massimo Bubola ha portato a compimento Quel lungo treno, concept album sulla prima guerra mondiale, che lo ha visto riarrangiare in chiave folk rock canti tradizionali alpini (quali Il disertore, Monte Canino, Ponte de Priula,...) e scrivere pezzi inediti ispirati agli avvenimenti del '14-'18 (che videro coinvolti i prozii di Massimo, Ottorino e Antonio, cui il disco è dedicato).

Nella primavera 2006 è uscito Neve sugli aranci, coprodotto insieme al fido amico e collaboratore prof. Michele Gazich ( violinista e polistrumentista, compositore che vanta collaborazioni internazionali con autori e cantautori di qualità) un libro con un cd che comprende 8 poesie musicate, 3 lettere, 2 canzoni e 1 racconto irlandese; un'opera sui "paesaggi dell'anima", a metà strada tra poesia e musica, letteratura e note.

Oltre che con De André, Bubola ha collaborato con altri nomi della musica italiana: Milva, i Gang, Mauro Pagani, Fiorella Mannoia (celebre interprete de Il cielo d'Irlanda), Cristiano De André, Kaballà, Grazia Di Michele.


Discografia

Album
1976 - Nastro giallo
1979 - Marabel
1981 - Tre rose
1982 - Massimo Bubola
1989 - Vita, morte e miracoli
1994 - Doppio lungo addio
1996 - Amore e guerra
1997 - Mon trésor
1999 - Diavoli e farfalle
2001 - Giorni dispari (ristampa del disco Massimo Bubola + 3 inediti)
2001 - Il cavaliere elettrico (vol. I&II)
2002 - Il cavaliere elettrico (vol. III)
2003 - Niente passa invano - Concerti 1997/2002
2004 - Segreti trasparenti
2004 - Il Cavaliere elettrico (vol. IV)
2005 - Tre rose
2005 - Quel lungo treno
2006 - Neve sugli aranci

Singoli
1976 - I miei perché/Spalle dolci
1979 - Chi ruberà/Bar dei cuori infranti
1981 - Senza famiglia/Voglio andare al mare (ediz. per juke box, b side di Vasco Rossi)
1981 - Senza famiglia/Tiro un'arancia in cielo
1982 - Spezzacuori/Regina di cuori (ediz. per juke box)
1983 - Il cielo non cadrà/Canzone dolcissima
1994 - Un sogno di più'
1994 - Ali' Zazà
1996 - Johnny lo zingaro
1997 - Ma non ho te (ediz. promozionale per le radio, il brano dura 3:42)
2000 - Il pendolo
2001 - Il cielo d'Irlanda
2002 - Piove col sole

Collaborazioni
1978 - Rimini (di Fabrizio De André)
1979 - Ondina (di Carlo Siliotto)
1979 - Fabrizio De André in concerto, con PFM vol.1 (di Fabrizio De André)
1980 - Fabrizio De André in concerto, con PFM vol.2 (di Fabrizio De André)
1980 - Una storia sbagliata/Titti (45 giri di Fabrizio De André)
1981 - L'indiano (di Fabrizio De André)
1987 - Cristiano De André (di Cristiano De André)
1988 - Milva (di Milva)
1988 - Vinti e vincitori (di Aida Cooper)
1988 - Sandy calci in culo (45 giri di Adriano Pappalardo)
1990 - L'albero della cuccagna (di Cristiano De André)
1990 - Petra la vica (di Kaballà)
1990 - Le radici e le ali (di The Gang)
1990 - Le nuvole (di Fabrizio De André)
1991 - Passa la bellezza (di Mauro Pagani)
1991 - Grazia Di Michele (di Grazia Di Michele)
1991 - 1991 Concerti (di Fabrizio De André)
1992 - Canzoni con il naso lungo (di Cristiano De André)
1992 - Storie d'Italia (di The Gang)
1992 - I treni a vapore (di Fiorella Mannoia)
1992 - Rock in Italia (di Massimo Priviero)
1992 - Ottanta voglia di cantare (di Roberto Murolo)
1993 - Le canzoni (di Fiorella Mannoia)
1994 - Gente comune (di Fiorella Mannoia)
1994 - La musica che gira intorno (di Mia Martini)
1994 - Song for Freedom Coalition Hokahay! (di Fratelli di Soledad)
1995 - Materiale resistente (di The Gang)
1995 - Canti randagi - canzoni di Fabrizio De André (raccolta)
1995 - Cattive compagnie (di Cattive Compagnie)
1996 - Angelo Baiguera (di Angelo Baiguera)
1997 - Incontri e paesaggi (di Tosca)
Archivio Cantanti e Gruppi Musicali
[A] ... [D]
[E] ... [H]
[I] ... [O]
[P] ... [Z]

Eventi & News



Rihanna in Italia con il The Loud Tour 2011