Stefano DOrazio

Cantanti .it

Stefano DOrazio

Stefano D'Orazio nasce a Roma il 12 Settembre del 1947. Batterista dei Pooh dal 1971, quando entra in sostituzione di Valerio Negrini in seguito all'abbandono di quest'ultimo. Esordisce in studio durante l'incisione del disco Alessandra del 1972.

... prima dei Pooh
Stefano comincia a suonare la batteria durante gli anni del Liceo, forma dapprima un gruppo ispirao al Beat che decidono di chiamare "I KINGS", come riportato sulla pelle della batteria usata che Stefano aveva comperato ( appartenuta ad un gruppo che probabilmente portava quel nome ). Leggenda vuole, che il giovane Stefano abbia cominciato a suonare la batteria per far colpo sulle ragazze della propria classe. Quando infatti in classe un compagno portò una chitarra e fù subito attorniato da molte presenze femminili, a Stefano chiesero se suonasse anche lui qualche strumento. Stefano rispose di suonare la batteria, strumento che non si poteva verificare sul posto se ne fosse veramente capace nè a casa se lo avesse, dato che era uno strumento dispendioso e imgombrante. In seguito il gruppo si rinominò "THE SUNSHINES" e cominciò a intrattenere orde di ragazzi nelle cantine di un locale della periferia romana. Successivamente Stefano entrò nel gruppo de "I NAUFRAGHI", che per ironia della sorte e del nome, furono scaricati dl proprio impresario durante un tour in meridione e furon costretti a tornare a Roma grazie alle autorità locali. Successivamente, entrò nel gruppo "THE OTHER & PATACKSO" e poi ne "IL PUNTO" col quale collaborò alla colonna sonora di un film , dal quale venne estratto anche un 45 giri.


Dietro i tamburi dal '71
Il suo approdo nei Pooh è datato 1971, in seguito alla fuoriuscita di Valerio Negrini. La band già conosceva questo simpatico e imprevedibile batterista romano, e nonostante l'aspetto "di strada" che non garbava al produttore Giancarlo Lucariello, Facchinetti e soci eran sicuri di trovare nel carattere di Stefano un ideale elemento per i Pooh.

Il suo primo approccio come paroliere è datato 1975 quando firma il testo di "Eleonora mia madre", inclusa nel Lp Un po' del nostro tempo migliore del 1975. In seguito battezza la proprio voce solista nel brano "Fare,sfare,dire,indovinare" del 1976, incluso nell'album Poohlover. Col tempo si affianca a Valerio Negrini nella stesura dei testi e a partire dal 1981, con "Buona fortuna" propone al gruppo di cantare almeno in un pezzo a disco, suddividendosi le strofe a turno, interrompendo cos' l'egemonia vocale del duo Facchinetti-Battaglia. Il suo edordio come voce solista in un disco è datato 1985, nell'album Asia non Asia interpreta il brano "Se c'è un posto nel tuo cuore", del quale scrive il testo, affiancato da Red Canzian che ne cura le musiche. Proprio la coppia "Canzian-D'Orazio" diventerà appuntamento fisso nei dischi dei Pooh degli anni '90, andando a scrivere molte delle Hit del gruppo ( Stare senza di te, Cercando di te, Capita quando capita ). Stefano si occupa anche dell'aspetto manageriale del gruppo, nel 1983 fonda l'etichetta della First, che si occupa di produrre dischi di giovani emergenti. Anche il primo Lp solista di Roby Facchinettiè prodotto da Stefano D'Orazio, che scrive il testo di "Din Din Din", interpretato dallo stesso Facchinetti con l'ausilio della figlia Alessandra. Stefano in seguito produce i dischi di Roberta Voltolini , Lena Biolcati ( che è stata anche sua compagna nella vita ) , le Lipstick. Nel 1992 interpreta la commovente "50 primavere", dedicata al lungo matrimonio dei genitori.

Dal 2002 si occupa di Musical, ha scritto la mamgiorparte delle liriche del Musical Pinocchio dei Pooh e collabora con Lena Biolcati sia per la realizzazione delle liriche dei Musical di Manuel Frattini che nella gestione di una Scuola di Musica.

Archivio Cantanti e Gruppi Musicali
[A] ... [D]
[E] ... [H]
[I] ... [O]
[P] ... [Z]

Eventi & News



Rihanna in Italia con il The Loud Tour 2011